Accademia Italiana del Sei Sigma

SEDE AMMINISTRATIVA
Viale Vittorio Veneto 80 - 59100 Prato​

SEDE LEGALE
Via della Chiesa XX, 77 - 55100 Lucca

TELEFONO E FAX                     MOBILE

0574570489                             3351614234

E-mail                                  CF
info@aiss.it                          02341620488

         Six Sigma

Il Six Sigma è una metodologia per il miglioramento della qualità in azienda che si pone l'obiettivo di migliorare la soddisfazione del Cliente, attraverso il miglioramento della Capability dei processi (la Capability indica il grado secondo il quale l'output del processo stesso rispetta le specifiche fornite).

Questo richiede in primo luogo l'identificazione corretta delle caratteristiche Critical to Quality (CTQ), ovvero tutte quelle caratteristiche di prodotto o di processo che devono necessariamente rispettare determinati criteri (specifiche) per non generare insoddisfazione nel cliente.

In secondo luogo occorrerà implementare azioni migliorative che permettano di ridurre la variabilità dei processi, allineando l'output alle richieste del mercato.

In ogni iniziativa Six Sigma, il miglioramento viene perseguito mediante il coinvolgimento di tutto il personale all'uso della statistica, nelle attività di misura e rilevazione dati, nelle analisi e nelle azioni di miglioramento.

La metodologia Six Sigma è stata sviluppata da Motorola, grazie al lavoro congiunto di alcune figure chiave, tra le quali Mikel Harry (ingegnere senior del Government Electronics Group), Bill Smith (VP e Senior Quality Assurance Manager) e Bob Galvin (CEO).

"Motorola invented the Six Sigma quality improvement process in 1986. Six Sigma provided a common worldwide language for measuring quality and became a global standard." (fonte: sito www.motorola.com).

Nei quasi tre decenni trascorsi dal suo lancio, tuttavia, il Six Sigma ha seguito un percorso evolutivo. La metodologia, concepita come strumento a supporto del miglioramento dei processi produttivi, è stata trasformata da General Electric, nella metà degli anni '90, dapprima in un programma di qualità totale, per essere poi elevata a modello manageriale con cui gestire l'intero business.

Il Six Sigma integra la qualità nei processi e nelle funzioni aziendali piuttosto che mantenerla come entità separata. L'idea che il Six Sigma sia un approccio tipico della (o – ancora peggio – limitato alla) funzione Qualità è profondamente sbagliata. Il programma Six Sigma presuppone il coinvolgimento e il supporto del management, è fondamentale che la direzione metta la qualità come prima priorità nella definizione della strategia aziendale. Nelle implementazioni di maggior successo, l'applicazione del Six Sigma è stata estesa all'intera azienda; sarebbe stato un errore limitare l'implementazione ad alcune funzioni rilevanti.

Il Six Sigma si focalizza su obiettivi specifici, numericamente misurabili, spesso viene coinvolta la direzione finanziaria, con il compito di validare i saving realizzati nei vari progetti di miglioramento.

 

La struttura organizzativa del Six Sigma è basata su ruoli precisi (Green Belt, Black Belt). È fondamentale attingere ai migliori talenti dell'azienda e utilizzare i risultati conseguiti all'interno del progetto Six Sigma come criterio alla base degli avanzamenti di carriera.